Pinterest LinkedIn

Una piccola grande rivoluzione champenoise con il lancio in grande stile dello Champagne Collection 242, con cui la Maison Louis Roederer traccia un nuovo cammino nella champagne. Se ne va in pensione il Brut Premier, dopo anni di onorato servizio. Il cambio di Roederer é di natura culturale, in uno scenario dominato dal cambiamento climatico che incide sempre maggiormente sulle vendemmie, oltre che stilistico con un vino che rivela la potenza e l’anima sfaccettata del blend. Collection sintetizza la ricerca dell’eccellenza, come per altre etichette celebri della Maison vedi Cristal, con un lavoro maniacale su ogni singola parcella, insieme a nuova idea di libertà con un solo obiettivo, creare il miglior vino possibile con ogni blend.

Champagne Louis Roederer Collection 242
www.beverfood.com/e-nato-collection-242-la-nuova-cuvee-multimillesimata-della-maison-levoluzione-brut-premier-wd/">

Collection rappresenta desiderio e il bisogno di cambiamento della Casa, concretizzato in un approccio vitivinicolo, insieme alla scelta di perseguire un’agricoltura sostenibile, ha visto uno studio pragmatico dell’intero parco vigneti di proprietà (243 ettari). Un’evoluzione della struttura, della forma e dello stile che proietta la Maison Louis Roederer in una nuova dimensione, segnando un passo importante nella sua storia.

«Dal 1776, Louis Roederer non ha cessato di aprire nuove strade, innovare per andare sempre oltre l’espressione del suo terroir. Questa ricerca è quella di una Casa familiare e indipendente che ha sempre dato grande valore alla libertà poiché è questa che permette di creare e rivisitare la tradizione per mantenerla viva e in movimento. Collection è un vino risoluto e radicato nel suo tempo, una perfetta testimonianza di uno degli obiettivi della Maison: essere il miglior interprete possibile dei grandi terroir della Champagne» Frédéric Rouzaud, Presidente e CEO di Louis Roederer.

Louis Roederer capsula Champagne - viticultura sostenibileCi troviamo in una fase segnata dal cambiamento climatico dove la viticoltura sostenibile è una necessità che dobbiamo tenere in considerazione, questo ci ha dato l’impulso a migliorare il livello qualitativo dei nostri assemblaggi con un senso di audacia ed estrema libertà, focalizzandoci su un’attenzione ad ogni singola parcella”- il commento di Jean-Baptiste Lécaillon, Chef de Caves, al lancio ufficiale per il mercato italiano organizzato dell’importatore  Sagna.

 

SELEZIONE MILLESIMATA

Con Collection Louis Roederer omaggia la selezione degli appezzamenti portandola a un livello superiore, dando la priorità a quelli che seguono pratiche vitivinicole sostenibili e che risultano più adatte a comporre l’assemblaggio ogni millesimo. Ogni anno la migliore qualità per conferire un’identità nuova al vino. Ogni grappolo utilizzato nella composizione di Collection è sottoposto a rigorosa selezione sia a monte – nel vigneto – sia al momento della raccolta e della pigiatura. La creazione della Collezione si contraddistingue anche per la creazione di una “resérve perpétuelle”, iniziata a partire dall’annata 2012, arricchita ogni anno con l’ultima vendemmia e conservata, al riparo dall’ossigeno, in tini di acciaio inox di grande capacità.

Nel corso degli anni, questa “resérve perpétuelle” si arrichisce dunque di nuovi vini, di ogni nuova vendemmia, atti a formare una matrice infinita di complessità, freschezza ed energia. Allo stesso tempo, la Maison ha notevolmente aumentato la proporzione di vini di riserva che affinano in tini di rovere. Questi vini di anni precedenti insieme alle parcelle giovani del “Domaine Cristal”, maturate in botti di rovere francese, sono la firma della Casa.  Equilibrio ed eleganza, un vino gastronomico con l’assemblaggio che dona freschezza e intensità. Il risultato finale è una bolla moderna e complessa, un grande champagne con ogni collezione che esprime  una propria identità che si rivelerà avanti nel tempo, con un dosaggio più basso rispetto al Brut Premier intorno a 1g/lt.

Un blend 34% di “resérve perpétuelle”, per il 10% di vini di riserva invecchiati in rovere delle annate 2009, 2011, 2013, 2014, 2015 e 2016, completati dal 56% dei successi dell’anno della vendemmia 2017: Chardonnay, Pinot Nero e Meunier della Valle della Marna in particolare. ll numero 242 di Collection non è stato scelto a caso, visto che rappresenta il numero delle vendemmie realizzate dalla nascita della Maison Louis Roederer, nata nel 1776.

COMUNICAZIONE E PACKAGING

Un vino moderno anche nel packaging, in linea con le nuove generazioni che desiderano approfondire e trovare tutte le informazioni relative ai Collecion prodotti. Louis Roederer propone una nuova applicazione per smartphone, consultabile direttamente scansionando il QR code che compare in ogni retroetichetta. L’intera gamma degli Champagne Louis Roederer vanta astucci 100% riciclabili, realizzati con carte certificate FSC, la grafica è ispirata agli elementi della Natura a cui è strettamente legata e a cui è dedicato il claim “Hand in Hand with Nature/ Tutoyer la Nature”.

 

LOUIS ROEDERER E SAGNA

Fondata nel 1776 a Reims, Louis Roederer è una Casa familiare indipendente presieduta da Frédéric Rouzaud, la settimana generazione. Oltre alla produzione di champagne che vede come fiore all’occhiello la cuvée Cristal, è impegnata da oltre 20 anni nell’approccio di pratiche vitivinicole sostenibili; la Maison Louis Roederer vanta 140 ettari in conduzione biodinamica e, nel marzo 2021, ha ottenuto la certificazione di agricoltura biologica AB per 115 ettari dei 243 di proprietà. Collection è già in distribuzione per il mercato italiano grazie alla rete di distribuzione di Sagna, il prezzo a scaffale è intorno ai 50 euro per uno champagne destinato a scrivere una pagina importante della denominazione di bollicine più famose al mondo.

 

Scheda e news: SAGNA S.p.A.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Nino Negri - 5 Stelle Sfursat

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

due × 3 =