Tag

no alcool

Browsing

Cosa berremo nel 2023? Una domanda interessante in uno scenario della mixology è in continuo fermento tra novità, tendenze e conferme. La risposta di Mattia Pastori, Mixology Expert e founder di Nonsolococktails, parte dall’osservazione della scena internazionale, per individuare i possibili trend principali protagonisti nel 2023. Un mix vincente fatto di grande ricerca su servizio e disegno artistico del cocktail, proposte inedite sulle drink list – come le verticali di Martini – e nuove ispirazioni che caratterizzeranno gli speakeasy per rendere l’esperienza del bere sempre più unica e coinvolgente.

Gli aperitivi analcolici sono l’ultima importante novità di Fonte Margherita. Spritz Zero e Gin Tonica Zero sono gustosi aperitivi realizzati solo con l’acqua minerale delle Piccole Dolomiti e selezionati aromi naturali, senza coloranti artificiali e senza alcool. Con questi due nuovi aperitivi Fonte Margherita prosegue a promuovere una forma di socialità responsabile, la possibilità cioè di divertirsi e di socializzare bevendo analcolici.

Pierre Bertany, responsabile vendite di Naty’s ci parla di prodotti No- and Low-Alcohol su cui sta puntando l’azienda anche con succhi di frutta biologici non da concentrato da filiera sostenibile. Per l’occasione presente anche il mitico bartender Charles Flamminio dalla Gineria Illegale di Rimini esperto nella preparazione mocktails e di cocktail caldi e freddi con l’uso del vari tipi di tè e succhi +info: www.natys.it

Tra i nuovi trend del panorama del beverage che vedono il “senza” andare sempre forte, l’edizione di Vinitaly sarà anche il banco di prova per i vini no alcol. Il mercato dei vini senza alcol sta registrando tassi da record a livello globale, secondo una ricerca Nielsen le vendite sono aumentate del 43% nella prima metà del 2021, diventando così la seconda categoria del comparto enologico in più rapida crescita l’anno scorso. In salita anche la produzione, per l’Iwsr – Drinks Market Analysis Limited, i no-low alcohol oggi rappresentano in volume il 3,5% dell’intero comparto bevande alcoliche, la previsione per il prossimo triennio è per un raddoppio, con un tasso di crescita dell’8% entro il 2025.

E’ un mercato in crescita continua quello dei distillati no alcol, dove sempre più contano anche le dimensioni. Per questo Lyre’s, brand australiano leader mondiale nel settore dei distillati analcolici, ha annunciato di aver chiuso il round di finanziamenti di 20 milioni di sterline (quasi 24 milioni di euro al cambio attuale), per crescere ancora. Stellare anche la valutazione dell’azienda equivalente a 270 milioni di sterline (oltre i 319 milioni di euro, al cambio attuale), a conferma della leadership nella categoria no/low alcool.

SABATINO GINO° è un distillato premium analcolico dallo spirito toscano, pensato per tutti, per provare nuovi cocktails ed evergreen rivisitati in chiave alcol free. La freschezza della verbena al palato viene accompagnata dalla balsamicità della salvia e della lavanda, lasciando un finale piacevolmente lungo. Il timo e le foglie di olivo gli conferiscono note erbacee capaci di ricondurre ai profumi delle campagne toscane.

L’inizio dell’anno nuovo coincide sempre con i “buoni propositi” e fra questi sicuramente a gennaio uno dei più comuni è quello di recuperare le corrette abitudini dopo un periodo, come quello delle feste, in cui è giusto concedersi qualche strappo alla regola anche a tavola. Un comportamento diffuso in diverse parti del mondo e che nei paesi anglosassoni prende il nome di “Dry January”, un mese di detox per riprendersi e iniziare al meglio l’anno. Ma come si possono concretizzare i buoni propositi senza fare troppe rinunce?