Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Cronaca di una bella serata agostana milanese. La città si è svuotata, lunedi 9 agosto sembrano tutti radunati da Carico, il cocktail bar milanese di via Savona nel design district, brulicante di vivacità per l’evento organizzato da Disaronno all’interno del format The Mixing Star. Grande protagonista e guest star Jad Ballout, una delle persone più eclettiche ed influenti del settore del bar, capace di portare i riflettori del mondo del bere su Beirut con due locali. Central Station prima e più recentemente Bing Sutt, un locale distrutto dopo la terribile esplosione del porto di Beirut di un anno fa. Jad non si è perso d’animo ma è riuscito a ripartire anche grazie all’aiuto della bartending community internazionale e ha aperto Dead End Paradise, un bar neo-Tiki dove sperimentazione e divertimento vanno di pari passo.

Espresso Heaven Colada

Jad Ballout è un big dell’universo della mixology, un bel personaggio che invece di piangersi addosso ha lanciato Dead End Paradise in seguito alla tragica esplosione di Beirut che ha distrutto il suo bar l’anno scorso. La nuova sede è in stile tiki in un ambiente giovane e dinamico che non chiude mai, aperto 7 giorni su 7. L’evento milanese ha visto alle 16.30 una masterclass molto partecipata da tanti bartender milanesi, che hanno ascoltato il racconto di Jad Ballout sulla sua carriera di barista in Libano. Dai suoi primi giorni alla Stazione Centrale di Beirut, fino ai successi di Electric Bing Sutt e del suo nuovo progetto, Dead End Paradise. In una situazione come quella del Libano ogni giorno sempre più difficile, da un sistema bancario sull’orlo del baratro con forti oscillazioni anche quotidiane sul valore della moneta locale rispetto al dollaro, all’instabilità governativa aggravata anche in seguito all’esplosione di un anno fa in mezzo, una polveriera a cavallo tra culture differenti dove però la gente ha voglia di divertirsi e di bere miscelato di qualità. Jad Ballout non ha perso il sorriso, ci racconta dei prodotti italiani come Disaronno tirano forte in una delle capitali mondiali della nightlife, una Beirut che con i suoi 450.000 abitanti si gira in lungo e in largo in un paio d’ore in auto, passando dalla montagna al mare e viceversa.

Jad Ballout

La cocktail list ideata da Ballout ha animato la serata, pensata dal bartender libanese che si è messo dietro al bancone per mettere al centro Disaronno: Espresso Heaven Colada, Americano Exotico e Never Mind Sour. Un successo quello di Disaronno nel mondo, che vede le vendite all’estero cubare una percentuale di circa l’80% sul business complessivo. “Siamo un’azienda tradizionale che ha sempre fatto dell’innovazione uno dei suoi cavalli di battaglia- spiega Claudio Giuliano, Marketing Manager Italia Illva Saronno- Se in Italia siamo molto forti e percepiti come un prodotto molto legato alla tradizione, all’estero invece Disaronno viene visto come un’icona dell’italian style e quindi fa molto cool. Grazie a questo mix continua il nostro processo di promozione che passa anche da questi appuntamenti con star internazionali come Jad Ballout, in questo mini tour abbiamo toccato due tappe, a Milano da Carico il lunedì e il giorno successivo all’Archivio di Verona, altra piazza molto interessante che sta crescendo”.

Americano Exotico

Grande soddisfazione da parte del padrone di casa Dom Carella, titolare di Carico, un locale che sta attirando molte attenzioni sin dalla sua apertura a inizio 2020. “Sono molto contento di come sia andata questa giornata con Jad Ballout, ci conosciamo da diversi anni e siamo diventati amici, è davvero un piacere collaborare con lui. Se tutto va bene a marzo dovrei andare a Beirut insieme a Disaronno, mentre per quanto riguarda Carico da settembre ci saranno tante novità interessanti, sia sul locale e sulla proposta di miselazione. Adesso stacco qualche giorno a cavallo di ferragosto e poi ritorniamo più carichi che mai”.

Never Mind Sour

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Luksusowa Vodka - When Life Gives You Potatoes - importata e distribuita da Pallini SpA

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

due × 2 =