Tag

birra belga – Belgio

Browsing

La storia delle birre Bosteels ha inizio nel 1791, quando Jean Baptiste Bosteels acquista una fattoria, dove il figlio Everest inizia a fermentare; suo fratello Jean Francois, …

Una birra celebrativa che nasce per festeggiare una delle più amate e longeve fabbriche di birra in Europa; uno spirito focoso dalla grazia che solo 150 anni di storia possono portare. Duvel 6,66, novità assoluta nel catalogo Interbrau, arriva in due esclusivi formati: nella classica bottiglia da 33 cl, che affiancherà le immancabili Duvel Belgian Strong Blond classica (disponibile in 33 cl e 75 cl), Duvel Tripel Hop Citra e Duvel Triple Hop Cashmere (entrambe disponibili in 33 cl), e nel fusto da 20 litri, unica referenza in fusto del birrificio, in esclusiva per il canale Ho.Re.Ca.

Il 2021 di Interbrau si inaugura con l’introduzione di un’importante novità dello storico birrificio belga Duvel. Un prodotto d’eccezione, una birra celebrativa dallo spirito giovane e raffinato per ricordare il 150° anniversario di una delle più amate e longeve fabbriche di birra in Europa.

Recentemente le pale dell’aerogeneratore di Chimay girano con il vento nel sito imbottigliamento. L’installazione di questa turbina eolica fa parte di un piano di sviluppo sostenibile progettato da Bières et Fromages de Chimay in collaborazione con Belgian Eco Energy BEE, una società belga attiva nello sviluppo di progetti di energia rinnovabile su misura.

Finalmente l’estate è arrivata e con essa anche la voglia di stappare una buona birra rinfrescante. La selezione estiva di Interbrau è proprio quel che serve per dare il giusto brio ad una calda stagione da vivere con gusto!

Non ci sono più le Saison di una volta. Non parliamo di mezze stagioni o di bizze del clima, ma di stili birrai. La Saison gode di una fama e riconoscibilità molto ampia, ma a differenza di altri stili classici oggi appare un po’ sulle gambe. Ma che cosa sono le Saison? Per chi non lo sapesse, si tratta di birre ad alta fermentazione, sapore intenso e grado alcolico compreso tra i 5° e 7°. L’origine di queste birre belghe è una storia che parte da lontano nelle zone di campagna, precisamente in Vallonia, dove veniva effettuata un’importante attività agricola e brassicola durante la stagione più fredda in vista della bella stagione. Birre cosiddette stagionali, perché la produzione avveniva principalmente in inverno, per essere pronte da consumare nei mesi più caldi, durante la tarda primavera e l’estate.

Esistono solo 13 luoghi al mondo che producono birra trappista. L’abbazia di Koningshoeven è uno di questi. La qualità dei suoi prodotti ha conquistato i beer lovers di tutto il pianeta. Ma non è solo il successo commerciale a fare di questo birrificio un fiore all’occhiello nel settore, a renderlo tale è anche – e forse soprattutto – la sua policy ecologica e sostenibile.