Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Solo poco tempo fa si era parlato dell’ingresso storico di Coca-Cola nel mondo delle bevande alcoliche: Topo Chico, il marchio di acqua frizzante acquisito dall’azienda USA nel 2017, aveva infatti annunciato l’arrivo del proprio hard seltzer sul mercato sudamericano per quest’anno. Con un annuncio arrivato nella mattinata di ieri (29 settembre), è stata adesso ufficializzata una partnership con Molson Coors, che porterà il prodotto negli Stati Uniti a inizio 2021.

Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

Anche Molson Coors si è dimostrata attivissima e interessata agli hard seltzer, un settore ormai in chiara esplosione dopo il coinvolgimento di colossi come AB In Bev e Corona (che ha investito quaranta milioni per avere il proprio), e i suoi portavoce hanno dichiarato come questa operazione sia un ulteriore passo nell’espansione del brand oltre la birra. Gli obiettivi sono chiari: allargare il portfolio e candidarsi come player di primo piano nella fetta di mercato degli hard seltzer, già testata con il lancio di Coors Seltzer e Vizzy pochi mesi fa. 

L’hard seltzer Topo Chico si compone di acqua frizzante purificata, una base alcolica senza glutine, e un insieme di aromi naturali e minerali aggiunti. Saranno quattro i gusti proposti, nelle cosiddette slim cans, le lattine affusolate adesso marchio di fabbrica di Coca-Cola: limone, ananas, guava, mango, disponibili anche in cassette miste da dodici pezzi. Molson Coors si occuperà del marketing, delle vendite e della distribuzione del prodotto, privilegiando quei mercati dove la presenza di Topo Chico era già sostenuta; almeno per i primi tempi, la produzione e il packaging saranno affidati a un ente terzo.

“Nel lanciare Topo Chico Hard Seltzer ci concentriamo su velocità, qualità ed efficienza”, spiega Dan White, Vice Presidente delle Iniziative Strategiche di Coca-Cola. “La nostra partnership con Molson Coors ci permetterà di proporre il prodotto a ritmi importanti, per una sicura soddisfazione del consumatore”. Gli fa eco Gavin Mattersley, CEO di Molson Coors: “È un nuovo step verso la conquista di un posto da leader nel mercato degli hard seltzer, e un consolidamento del nostro piano di revitalizzazione (avviato a fine 2019 con un cambio di sede, ndr)”.

fonte: beveragedaily.com

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)