Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Ci siamo ormai, il calendario dell’avvento di Beverfood.com con i suoi cocktail sta arrivando all’epilogo. Oggi 23 dicembre torniamo a Milano al bancone del Camparino  in Galleria con il Barmanager Tommaso Cecca. Non una scelta casuale, la casella della mixology si apre su un locale icona dell’aperitivo made in Italy, con un legame tra città, bar e beverage mai così solido come in questo tribolato 2020. Un Camparino simbolo della Milano che resiste, nella sua storia ne ha viste passare di tutti i colori, tra due guerre mondiali, rivoluzioni, cadute e rialzate, sempre indissolubilmente legato alla tradizione. Una vision pionieristica, ci aveva azzeccato Davide Campari aprendo un locale nel 1915 in Galleria Vittorio Emanuele II.

Oggi in un mondo sempre più connesso e globalizzato, il sapore di un aperitivo al bancone o comodamente seduti vista Duomo di Milano vale il prezzo del biglietto, in un alternarsi tra aperture e chiusure. Difficile resistere quando scatta L’Ora del Bitter, la quintessenza di Negroni. Un nuovo concetto di Negroni nello stile di Tommaso Cecca, un signature cocktail ispirato alle opere d’arte Campari, utilizzando gli stessi ingredienti e lavorandoli in tre modalità diverse, per ottenere un Negroni con tre dimensioni diverse. Una preparazione complessa ma al tempo stesso semplice, che prevede la prima parte un Negroni concentrato, ingredienti da versare in parti uguali in un pentolino aggiungendo scorze di arance fresche e spezie. Riduzione a fiamma bassa fino al 50%la massa totale. Seconda parte distillato di Negroni con Campari, Vermouth rosso Cinzano e Gin Bulldog infusi in arancio e spezie per 24 ore e poi distillati in still a singola colonna. Terza parte un Negroni classico. Versare tutti gli ingredienti in un mixinglass miscelare per dieci secondi e versare in bicchiere pasabache, inserire cubo taglio diamante rettangolo 4×5. Ultimo rush finale da red passion e poi da domani zona rossa…

 

L’Ora del Bitter

 

  • 3,5 cl distillato di Negroni
  • 3,5 cl riduzione di Negroni
  • 3,5 cl classico Negroni

Decorazione orange gelly ricostruita con arancio aceto di arancio e miele pronta all’uso.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)


Rubrica Un cocktail natalizio al giorno 2020

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

cinque × tre =