Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Ci siamo quasi ormai. Che abbiate deciso di rimanere dove siete, o per tempo vi siete organizzati in sicurezza per raggiungere i vostri cari, le feste natalizie sono ormai prossime. Il nostro Calendario dell’Avvento entra nel vivo, per potervi dare consigli ed emozioni da assaporare in questo Natale così particolare. Oggi rientriamo a Milano.

Precisamente al Doping Club, il bar dell’albergo The Yard in Piazza XXIV Maggio, da dove partono i mitici Navigli da bere. Il Doping è un hotel bar atipico, che si distacca dall’aria a tratti altezzosa della categoria, andando ad abbracciare chiunque voglia bere bene e sentirsi a casa. Alberto Corvi è il Cicerone del bancone, con i modi eleganti, la cultura profonda e un legame vivissimo con la Spagna. È lui che ci spiega una delle chicche più particolari: gli interni sono arredati con pezzi originali raccolti alle più varie latitudini del mondo. E sono in vendita: una mano gigante, una riproduzione del Titanic, attrezzatura sportiva d’inizio secolo scorso, è tutto a vostra disposizione.

Per arricchire il nostro Calendario, Alberto ha pensato a un esercizio di tecnica e estremo gusto, che parla di sentori classici e produzioni artigianali come quasi non se ne trovano più. Il nome del cocktail è un inno a tenere duro, specialmente dopo questo 2020 che finalmente ci avviamo a lasciarci alle spalle.

Citrus’ Resilience

  • 45ml Tanqueray 10 Gin
  • 15ml Belsazar Dry Vermouth infuso alla Liquirizia
  • 75ml Kombucha di camomilla rifermentata con sherbet di agrumi
  • 15ml triple syrup (liquirizia, miele e sciroppo di zucchero)
  • Tecnica: build, su cubo di ghiaccio
  • Garnish: (falsa) fetta di pompelmo

 

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)


Rubrica Un cocktail natalizio al giorno 2020

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

7 + 1 =