A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T V W Z
Pinterest LinkedIn

si caratterizzano per un bassissimo apporto calorico rispetto alle tradizionali bevande zuccherate. Queste ultime normalmente contengono tra il 6 e l‘11% di normali zuccheri, pari ad un apporto calorico tra i 240 e le 440 Kca per litro. Quindi il consumo abituale di bibite zuccherate può ingenerare un eccessivo assorbimento di calorie. Per questo motivo i produttori di bibite dolci hanno sviluppato delle versioni ipocaloriche, sostituendo i normali zuccheri (saccarosio, glucosio, fruttosio) con edulcoranti ad alto potere dolcificante e a bassissimo apporto calorico (ciclamati, acesulfame k, aspartame, saccarina, ecc.), spesso in combinazione fra di loro. Quando la sostituzione degli zuccheri con edulcoranti poco calorici viene fatta solo parzialmente, la bevanda ottenuta viene indicata come “bevanda a ridotto contenuto calorico” (R.C.C.).

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter